Oman - Muscat

Magico Capodanno nel Deserto:Tour di Gruppo in italiano

  • Tour di gruppo (voli esclusi)
  • 6 giorni / 5 notti
  • standard 3 / 4 stelle , standard 3 / 4 stelle
  • Come da Programma

Un Capodanno emozionante, per cogliere le Bellezze Omanite immersi nella Magia del Deserto. L'Oman vi attende per offrirvi i suoi "Tesori": l'integrità dell'Antico Oriente, le possenti fortezze, i castelli, l'azzurro dell'Oceano Indiano e la spiaggia delle Tartarughe a Ras Al Jinz. Oasi silenziose si aprono in piscine d'acqua verde smeraldo, alte palme si ergono tutt'attorno, quasi a proteggere questo "Angolo di Paradiso".
Lo sguardo si perde tra i colori caldi del tramonto che avvolge immense distese di sabbia sossa. Il vento, leggero e penetrante, si insinua fra dune ondeggianti e cambia le forme, mentre dromedari assonnati vigilano gli accampamenti beduini. Non è un prezioso dipinto, ma è realtà... è l'Oman. Un itinerario unico che vi porterà a conoscere, vivere ed amare questa antica Terra


Partenze minimo 2 partecipanti, guida in italiano
VOLI NON INCLUSI: li forniremo su vostra richiesta

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Dettagli

PARTENZE GARANTITE: minimo 2 partecipanti 

Programma di viaggio


Giorno 1, (29/12/2021) Venerdì: Arrivo a Muscat

Arrivo all'aeroporto internazionale di Muscat. Trasferimento in hotel (senza guida). Pernottamento presso l'hotel Al Falaj 4 stelle a Muscat.

Giorno 2, (30/12/2021) Sabato: Muscat – Bimah – Wadi Shab – Sur (escursione a Ras Al Jinz)
Mezza Pensione
- Colazione in hotel. Ci si dirigerà verso "Bimah Sinkhole", uno spettacolare cratere di calcare bagnato da acqua verde smeraldo dolce e salata, che emerge dopo un percorso sotterraneo, depositandosi al fondo e formando un bellissimo lago balneabile.
Si procede per una breve escursione nel Wadi Shab, uno di Wadi (oasi) più panoramici dell'Oman.
Il percorso è lungo sentieri sterrati: si consiglia di indossare calzature idonee.
Pranzo presso Wadi Shab Resort.
Si proseguirà verso Sur, il vecchio porto dell'Africa, dove antichi Dhow (piccole navi) sono stati costruiti manualmente, ancora con metodi tradizionali, interamente in legno.
La leggenda narra che questa sia stata la città natale del famoso "Sinbad", il marinaio.
Visiterete i cantieri dei Dhow dove assisterete ad alcuni lavori per la costruzione o riparazione di queste imbarcazioni.
In serata, verso le ore 19.45, si giungerà a Ras Al Jinz, centro scentifico per l'osservazione delle tartarughe. Qui si potranno osserare le tartarughe verdi giganti che nidificano su queste spiagge, dopo migliaia di chilometri nel bellissimo Oceano Indiano.
Ritorno a Sur per il pernottamento presso il Sur Plaza Hotel 4 stelle.

Giorno 3, (31/12/2021) Domenica: Sur – Oasi di Wadi Bani Khalid – Deserto di Wahiba Sands
Pensione Completa
- Colazione presso l'hotel. Si procede per l'incantevole Wadi Bani Khalid, un altro fantastivo Wadi in Oman, che si raggiungerà dopo aver oltrepassato il villaggio con le sue piantagioni di datteri. Le ampie piscine d'acqua verdeggiante sono fresche, profonde e assolutamente incredibili. Sentitevi liberi di immergervi e godere delle acque cristalline.
Pranzo presso ristorante locale o a picnic.
Successivamente arriverete Al Wasil per il cambio auto: sarà utilizzata un'auto fuoristrada 4WD, raggiungendo poi la vasta distesa del deserto rosso di Wahiba Sands.
Le sabbie di Wahiba si distenderanno davanti ai vostri occhi in alte dune longitudinali, che si perdono all'orizzonte lungo 200 km verso Sud, dal Hajars orientale al Mare Arabico. È possibile avventurarsi sulle dune dalla sabbia rossa e calda, ed assistere al tramonto indimenticabile nel deserto. Consiglio di usare calzature chiuse.
Check-in presso l'Arabian Orix camp, dotato di aria condizionata e servizi privati, un campo tendato in stile beduino con ottima cucina locale.
Godetevi la vostra cena nel deserto e il pernottamento sotto il cielo stellato, allietti da suoni e canti beduini. 

Giorno 4, (01/01/2022) Lunedi: Wahiba Sands – Birkat Al Mawz - Bahla – Jabrin – Nizwa
Mezza Pensione
- Colazione al Campo. Si procederà per Al Wasil. quindi verso Birkat Al Mawz: una bellissima oasi in un paesaggio unico. Si trova ai piedi della montagna (jabal) ed ha assunto il nome di “Oasi dell’Arcobaleno".
Ci sono rovine ed alberi di palma tutt'intorno. Da qui ci si sposta per la misteriosa città di Bahla, per una foto-stop.
Bahla è la casa di miti e leggende che hanno narrato le vicende dell'Oman nel corso dei secoli. Questa cittadina è anche famosa per le sue ceramiche.
Il vecchio forte di Bahla, con le sue mura lunghe 12 km., è la più antica fortezza in Oman: risale ad epoca pre-islamica ed il sito è incluso dall'UNESCO quale Patrimonio dell'Umanità.
Arrivo a Jabrin per visitare il bellissimo Castello dalle mura possenti e alto tre piani, costruito durante la dinastia Al Ya Ruba nella metà del 1600. È un bell'esempio di architettura islamica, con iscrizioni e dipinti sui soffitti.
Più tardi giungerete a Nizwa per il pernottamento presso l'hotel Golden Tulip 4 stelle, in stile arabo, molto particolalre.

Giorno 5, (02/01/2022) Martedì: Nizwa - Al Hamra – Jebel Shams – Misfat – Muscat
Mezza Pensione
- Prima colazione. Partenza per la visita di NIZWA, capitale dell’interno omanita e culla dell'Islam nel Sultanato di Oman.
E 'stata la capitale di molti Imam, godendo di un periodo di prosperità durante il regno della dinastia di Ya'ruba, al potere dal 1624 al 1744.
Vi si trova una delle più antiche moschee al mondo (non visitabile). Si farà un'interessante escursione al forte e alla torre di guardia, proseguendo poi per il mercato del bestiame, immergendovi nell’effervescente ambiente delle trattative: vivere l'atmosfera molto animata che vi regna è  un'esperienza unica. Dal camminamento, potrete godere di una vista che si estende sulla regione e sui suoi palmeti.
Si proseguirà verso il villaggio di Al Hamra per visitare Bait Al Safah, dove, nel cuore del borgo, scoprirete una casa tradizionale in terra, le cui diverse parti raccontano la storia dei tempi ormai passati dell’Oman.
Le donne ripeteranno per voi i gesti dei mestieri di altri tempi: la produzione di farina, di medicinali in polvere, frittelle locali Durante la visita vi sarà offerto un caffè dell'Oman (kawa) e i datteri. In Oman se ne trovano più di 100 qualità diverse.
Si proseguirà in auto 4x4 verso Misfah, per una sosta interessante e per scattare fotografica: è una piccola meraviglia, arroccata sul bordo di un canyon, nel cuore della montagna. Potrete passeggiare per le sue strade strette, dalle mura di fango, cullati dai suoni della vita quotidiana del villaggio.
Si continua per Jebel Shams (la Montagna del Sole) per ammirare l'immensità del "Grand Canyon" dell'Oman.
Pausa per il pranzo al campeggio.
Cambio di veicolo e proseguimento verso Muscat in autobus o auto fuoristrada (secondo il numero del partecipanti). Rientro a Muscat.
Cena libera e pernottamento presso l'hotel Al Falaj 4 stelle in Muscat.

Giorno 6, (03/01/2022) Mercoledì: Visita di Muscat – partenza
Mezza Pensione
- Colazione presso l'hotel. Il tour inizia con una visita della Grande Moschea, uno dei monumenti-simbolo della città, raffinata ed elegante, costruita dal 1995 al 2001 per volere dell'attuale Sultano Qaboos. E' il più importante simbolo dell'Islam in Oman. 
E' interamente in marmo bianco proveniente della nostra Carrara
Potrete ammirare il meraviglioso tappeto grande 4200 mq., il più grande al mondo a campata unica, realizzato con l’impiego di ben 600 tessitrici, lampadari splendenti in cristalli swarovski. Una visita a questo "gioiello" di architettura è un must per tutti i turisti (aperto tutti i giorni per i visitatori, tra le ore 08.00 e le 11.00, tranne Venerdì e festivi). 
Regole per l'accesso alla Grande Moschea: le donne devono indossare indumenti che coprono braccia, gambe fino sotto la caviglia e il capo con un velo. Gli uomini devono indossare pantaloni sotto il ginocchio e camicia normale.
Giunti a Muttrah si proseguirà verso il mercato del pesce e quello ortofrutticolo. Sentitevi liberi di mescolarvi con la folla. Visiterete il Muttrah Souq dove troverete un mix di vecchio e nuovo, suoni e profumi.
Quindi procederete oltre la Corniche  per poi effettuare un'interessante sosta fotografica presso il Palazzo del Sultano, protetto dai forti portoghesi di Jalali e Mirani del XVI secolo, che si ergono sulla collina alle sue spalle.
Visitate il Museo Bait Al Zubair, una bella esposizione di storia e cultura dell'Oman.
Pranzo in ristorante locale.
Dopo pranzo, si raggiungerà la Marina Bandar Rawdha: inizierete un'interessante escusione su una "barca veloce" o un "Dhow", per una crociera al tramonto della durata di 2 ore circa (senza guida). 
Si raggiungerà poi lo Yacht Club di Muscat ed il villaggio di pescatori di Sidab per ammiarare i luoghi storici di Muscat da una prospettiva differente: il Palazzo del Sultano e forti Jalali e Mirani e l'hotel più bello dell'Oman: "Al Bustan Palace".
Da qui ci si recherà a Qantab e a Bandar Jissah, dove avrete la possibilita di visitare il Resort Shangri-la 5 stelle, uno delle "perle" dell'Oman. Tornerete a Muscat. 
A bordo della vostra tipica imbarcazione gusterete il Kahwa (caffè Omanita), che vi sarà offerto in segno di ospitalità.
In seguito sarete accompagnati all'aeroporto di Muscat per il volo di rientro in Italia. 
Fine dei nostri servizi.


Hotel selezionati:
Muscat: Al Falaj hotel (4 stelle)
Sur :     Sur Plaza hotel (3 stelle)
Wahiba Sands (deserto: Arabian Oryx Camp (Standard camp)
Nizwa:  Golden Tulip Nizwa hotel (4 stelle)

NOTE:

- Possibilità di estendere il viaggio anticipanto l'arrivo al giorno 28 Dicembre, con le escursioni a Barka e Nakha.
- Se lo desiderate, potrete proseguire con qualche giornata in soggiorno mare.

Chiedete al vostro Promotore di fiducia...

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Date e prezzi
Prezzo
29/12/21 / 03/01/22
Quotazione su richiesta
---
Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Incluso/Escluso

I prezzi si intendono a  persona  in camera doppia

La quota comprende:

- Accoglienza e assistenza in aeroporto in inglese
- Tutti i trasferimenti come indicato nel programma con guida in lingua italiana, autista anglofono, mezzi con aria condizionata (auto fuoristrada, van o minibus coaster, secondo il numero dei partecipanti).
- Trattamento pasti come da programma: tutte le colazioni, 5 pranzi e 1 cena, inclusa la cena di Capodanno nel Deserto
- Soggiorno con sistemazione in camera doppia negli hotel indicati
- Trasferimenti andata e ritorno: in auto fuoristrada 4x4 verso Jebel Shams e per il deserto di Wahiba (4 persone per auto con aria condizionata e acqua a bordo)
- Ingressi ove previsti, acqua durante il tour, tasse e percentuali di servizio


La quota non comprende:

- Voli di linea dall'Italia e Tasse Aeroportuali, Franchigia: secondo la Compagnia Aerea
- Assicurazione annullamento facoltativa 3,5% del totale viaggio + € 5.00 garanzia Covid
- Quota iscrizione, incluso assicurazione medico/bagaglio, € 55.00 a persona
- Visto: sarà emesso in Oman, all'arrivo in aeroporto di Muscat, al costo di 20 RIAL omaniti (circa 50 euro a persona)
- Mance (consigliate), bevande, facchinaggio, extra di natura personale e quanto non indicato
- Eventuale adeguamento valutario
  IMPORTANTE: potremo offrirvi una copertura "Blocca Prezzo" del costo di € 40,00 a persona (*).

(*) Valuta considerata: 1 USD / 1,20 euro

Riduzione
bambini e terzo letto: da richiedere

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!
Appunti di Viaggio

OMAN, Terra da Mille e Una Notte
L'antica Magan, come i testi mesopotamici chiamavano l'odierno Oman, è leggenda per gli appassionati di storie millenarie, delle vastità dei deserti e dei colori del Medio Oriente; conosciamo questi luoghi grazie alle novelle "Le Mille e Una Notte" e alle grandi ricchezze della Regina di Saba... vicino a Salalah si trovano i resti del suo castello e le sue origini provengono dalla regione del Dhofar, nel Sud dell'Oman.
Quì è sorta anche la famosa “Via dell’Incenso”, uno dei più importanti snodi commerciali dell’antichità. Da questi luoghi misteriosi l’incenso partiva per tutto il mondo allora conosciuto, verso l’Egitto, l’Africa, l’Europa, la Penisola Araba e l’India.
Ovunque serviva a fini devozionali e alla preparazione di essenze profumate: il suo nome scientifico è Bosweilla sacra. 
Anche Marco Polo, affascinato dalle bellezze del Dhofar, si è recato in questo Paese. 
Un viaggio in Oman oggi ha spesso il sapore dell'avventura e rivela innumerevoli bellezze naturali, una storia con testimonianze culturali di 5000 anni fa, litorali incontaminati, piccole città dove la vita ha ritmi lenti e gente amichevole che non soffre la povertà. 
L'Oman è la destinazione ideale per chi è in cerca di autentiche "Atmosfere Orientali" e una meta sicura.

INFORMAIZONI UTILI
Documenti
È necessario essere in possesso di passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel Paese.

Visti e Tasse 
È richiesto il visto di ingresso, ottenibile direttamente all’arrivo, del costo di 20 OMR (circa 53 euro) per soggiorni di durata inferiore ai 30 giorn. Il costo è variato dal 2r Aprile 2017. 


Consigli Sanitari
Non è richiesta alcuna vaccinazione.

Normativa
È proibita l’importazione di alcolici e di materiale (giornali, video, riviste ecc.) che potrebbe essere considerato offensivo della morale islamica, nonché di materiale audio/video e di software pirata. Si fa presente che i libri, le cassette audio o video ed i DVD possono essere trattenuti alla dogana al fine di verificarne il contenuto, e che la loro importazione può essere proibita. In Oman l’introduzione e lo spaccio di droghe, anche leggere, ed anche in quantitativi corrispondenti o inferiori alla quantità di uso personale, sono puniti con estrema severità.

Fuso Orario
3 ore in più rispetto all’Italia durante l'ora solare, 2 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale.
Moneta Locale
Rial Omanita (OMR) 1 Euro = 0,46 OMR (dati agosto 2015).
Lingua Ufficiale
Arabo - la lingua Inglese è la 2° lingua, praticata dalla maggior parte della popolazione

Il CLIMA
L’Oman è diviso in tre zone climatiche: a Nord e ad Est il clima è Mediterraneo, mentre il Sud e l’Ovest godono di una influenza tropicale con l'arrivo di aria fresca portata dai Monsoni da Giugno a Settembre. Nel Centro del Paese prevale un clima desertico. 
L’Oman gode di due stagioni: un’estate di otto mesi (da marzo a ottobre) e un inverno di quattro mesi (da novembre a febbraio); le temperature variano anche in base all’altitudine e alle diverse regioni.
L’inverno è caratterizzato da temperature diurne comprese fra 25° e 30° C sulle coste e in pianura, fra i 15° e i 25° C al di sopra dei 1.800 metri, mentre l’estate  è caratterizzata da una grande differenza in termini climatici fra il Nord e il Sud del Paese. La Regione Meridionale del Dhofar è soggetta ai fenomenici monsonici con temperature che si aggirano fra i 25° e i 30° C, una forte umidità e correnti marine più accentuate. 
Nei mesi più caldi, da Maggio a Settembre, a Nord e al Centro dell'Oman, le temperature superano di frequente i 40° di giorno: si possono visitare le zona interne e montuose del Paese, effettuare soggiorni mare o praticare il diving e snorkeling (in questo periodo la visibilità dei fondali è migliore).
Il Sud non si visita nel periodo da Maggio a Settembre, per i disagi provocati dai Monsoni estivi, che portano pioggia: le elevate temperature miste alla fortissima umidità, rendono molto difficile qualunque tipo di attività. Per gli omaniti è grande festa, la raccolta e la lavorazione dell'incenso... e da metà Luglio a metà Agosto festeggiano con il "Careff", importantissima festa a cui partecipano anche popolazioni arabe vicine, affluendo numerose. 

CITTA' IMPORTANTI
Muscat
...è la capitale dell’Oman nonché la città più grande del Sultanato. Porto commerciale sull'omonimo golfo di fronte alle coste iraniane, conosciuto fin dal II secolo per la preziosissima resina che da qui veniva trasporta verso il Mediterraneo. Oggi la città conserva un aspetto medievale la cui fortuna economica è dovuta principalmente alla posizione geografica e al clima temperato grazie all’influenza dei monsoni africani, elementi che la rendono una meta interessante e gradevole. 
Bellissime le due roccaforti: Al Jalali e Al Mirani.
Altrettanto bella è la Moschea del Sultano Qaboos, la terza più grande del mondo e luogo di culto più importante dell’Oman. I visitatori possono entrare per ammirare gli interni e il più grande tappeto persiano del mondo tessuto in seta. Indispensabile per la visita abbigliamento sobrio: le donne devono avere il capo, le gambe e le  braccia coperte, gli uomini camicia e pantaloni lunghi. 
Muscat è l’unica città della penisola arabica che può vantare una Royal Opera House, inaugurata nel 2011 per volontà del Sultano Qaboos Bin Said con la rappresentazione di "Turandot" di Giacomo Puccini nel nuovo allestimento del M° Franco Zeffirelli. Ogni anno vengono rappresentate importanti opere liriche, musicali, balletti ecc..
Interessanti anche i musei, in particolare il Museo Muscat Gate che ripercorre le tappe fondamentali della storia della città dalla fondazione ai giorni nostri.
Il Mutrah Suq è il più famoso mercato della città. Qui le bancarelle straripanti di merci di ogni tipo.  
Note: diving
La ricchezza dei fondali rende il Sultanato dell’Oman una destinazione ideale anche per gli amanti delle immersioni che vengono proposte da numerose agenzie locali. Negli ultimi anni il diving è divenuto uno sport che ha ottenuto un grande prestigio anche grazie alla riserva naturale delle Isole Daymanyat: un gruppo di 9 isolotti situati a 1ore e 30 di viaggio da Muscat che offre uno spettacolo naturale di immensa bellezza grazie ai coralli e un’abbondante flora marina, incluse le tartarughe marine, che si riproducono in quest’area. I club diving a Muscat organizzano delle escursioni più o meno regolari in base alla stagione. 
Gli oltre 25 bellissimi siti diving ospitano oltre 900 specie di pesci e 85 varietà di coralli: qui è infatti possibile osservare gorgonie tropicali, razze, squali neri a tante altre specie. La grotta dell’isola di Fahal e la baia di Bandar al Khiran sono tra i siti diving più famosi. La zona del Dhofar è una destinazione poco esplorata: questa è l’unica regione in cui le acque tropicali coabitano con quelle della regione temperata (è possibile grazie alla presenza dei monsoni che fanno risalire le correnti fredde in superficie).
Tradizioni ed eventi a Muscat
Royal Opera House di Muscat : l'Oman, fino a poco tempo fa era l’unica della penisola arabica a poter vantare una Opera House. Inaugurata nell’ottobre del 2011 propone spettacoli vari come balletti, recital, concerti jazz, opere liriche. Il Sultano appassionato di musica, lo ha fatto realizzare nel cuore della città e testimonia lo sviluppo culturale del Sultanato. 

Bahla
Cittadina di indicibile fascino situata nella regione di Ad Dakhiliyah, nella parte centro-settentrionale dell’Oman. Bahla è famosa in tutto il paese per le sue ceramiche e per l’antico Fort Bahla, tutelato dall’UNESCO come Patrimonio mondiale dell’umanità.
La città sorge in un’oasi circondata da un’area desertica caratterizzata dal susseguirsi di basse e spoglie colline. 
La storia di Bahla è strettamente legata a quella dell’omonimo forte, costruito tra il XIII ed il XIV secolo e rappresentò una roccaforte inespugnabile.

Jabreen
Il forte di Jabreen costruito nel XVII secolo è forse uno degli esempi più belli dell’architettura militare omanita in perfetto stato di conservazione. La fortezza aveva una doppia funzione: militare e residenziale. Splendidi i soffitti intarsiati e le numerose stanze corredate con oggetti d’epoca. Il forte è nella lista dei siti protetti dall’UNESCO.

Al Hamra
Paese semi abbandonato che tanto richiama lo stile yemenita. Hamra è famosa per le sue case di fango e il grande palmento.

Misfat
Misfat Al Abrein, pittoresco villaggio arroccato sul fianco di una montagna, circondato da dirupi e da piantagioni di datteri. Un luogo incantevole dove il tempo sembra essersi fermato; sarete colpiti dalla semplicità e dalla disponibilità dei suoi abitanti.

Nizwa
Detta anche Perla dell’Islam, Nizwa è un importante centro religioso e commerciale posizionato in maniera strategica tra la costa attorno a Muscat e l’interno del paese nella regione Ad Dakhiliya. Antica capitale dell’Oman la città crebbe attorno ad un suq e ad una splendida fortezza. Tra il VI ed il VII d.C. la città conobbe il suo massimo splendore e successivamente rimase sempre un importante snodo commerciale, culturale ed istituzionale.
Meraviglioso il suo centro storico, tra i più antichi e meglio conservati dell’Oman: la fortezza è di forma circolare e risale al XVII secolo 
Il suq, circondato da imponenti mura con bellissimi portali in legno, sorge all’ingresso della città e si sviluppa tra stretti vicoli, archi e palazzi incorporati nelle mura. Nel suq oltre alla vendita diretta di cibi, spezie e tessuti, gli artigiani realizzano e vendono manufatti in argento e rame. Ogni venerdì mattina, ad un’estremità del suq, si tiene il mercato del bestiame, a cui partecipano decine di allevatori della zona con i loro capi, prevalentemente vacche, capre e pecore. Il luogo di culto più importante di Nizwa è la Masjid Sultan Qaboos,un’imponente moschea, con la sua cupola blu e dorata. 

Nakhl
Nakhal famosa per le sue sorgenti calde ed un maestoso forte.

Barka
Situata a 80 km a ovest di Muscat, la cittadina conserva una Fortezza e un’abitazione tradizionale restaurata in grado di dare un’idea di come vivessero i ricchi omaniti delle passate generazioni

Sur
Sur città portuale sulle coste del Golfo di Oman. Fondata intorno al VI secolo Sur crebbe grazie ai fiorenti traffici mercantili lungo le coste del Mar Arabico. La crescita della città subì un drastico ridimensionamento verso la fine dell’Ottocento con l’apertura del Canale di Suez. 
Oggi Sur rappresenta una località ideale per rilassarsi in riva al mare senza essere assediati da folle di turisti. La cittadina, infatti, è pressoché sconosciuta al turismo di massa e vanta lunghe spiagge sabbiose, un mare limpido e caldo ed un clima straordinario. Oltre al relax balneare è possibile effettuare escursioni naturalistiche come quella a Ras Al Hadd, spiaggia dove le tartarughe marine nidificano, o la traversata a dorso di cammello del Wahiba Sand, uno spettacolare deserto che si estende poco distante da Sur. Gite in barca e snorkeling per ammirare i fondali oceanici. 

Salalah
La seconda città dell'Oman, ma completamente diversa da Muscat. Situata nell’unico angolo d’Arabia colpito dal monsone estivo indiano,è la miglior base di partenza per la visita dei villaggi e dei siti archeologici dell'Oman meridionale. Le rovine di Al-Balid, dov'era situata l'antica città di Zafar, sono a 5 km a est del centro, sulla costa. Lungo la strada che porta a Mughsail, circa 5 km a ovest di Salalah, ci sono alcune bellissime spiagge.

Eventi e Cultura
Reso famoso dalla sua produzione di incenso, d’estate il Dhofar si anima con feste ed eventi: nella capitale Salalah, il Salalah Kareef Festival e il Salalah Festival, ogni anno attira più di un milione di visitatori da tutti i Paesi del Golfo Arabo: si svolge da metà luglio a fine agosto.
Salalah, la capitale del Dhofar, in estate diventa teatro all'aperto per concerti, spettacoli folcloristici ed attività per le famiglie con bambini (fra cui il "festival dell'aquilone").
Ricca di cultura e tradizioni, la regione del Dhofar è nota anche per il deserto Rub Al-Khali e la città perduta di Ubar; le spiagge di Mughsail e il famoso Wadi Darbat, gli scavi di Taqa e le vestigia nella via dell’incenso nel porto regio della regina di Saba.

Il Dhofar e la raccolta dell’incenso
E' emozionante ammirare i beduini durante la raccolta della resina pastosa che ha fatto la ricchezza del Sultanato nell’antichità e nel Medioevo. L’estrazione si fa in maggio e giugno, la lavorazione durante l’estate, per essere poi pronta a settembre per il grande mercato dell’incenso. L'Antica Via dell'Incenso, con gli alberi di Wadi Dawkah e l’oasi di Shisr-Wubar oltre all’antico porto di Khor Rori sono protetti dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità.
La visita a Salalah (e, in generale, nel Dhofar), è consigliata nei mesi da Ottobre ad Aprile. Nei mesi estivi non si organizzano tour in questa regione. a causa delle alte temperature, piogge abbondanti e fortissima umidità. Inoltre non sarebbe possibile un soggiorno mare.
Subito dopo la stagione dei Monsoni, però, Il Dhofar e Salalah offrono una spettacolo meraviglioso: le vallate sono ancora verdissime e il contrasto tra la folta vegetazione e il deserto e bellissimo. Inoltre, le spiagge e il mare tornano ad offrire la loro bellezza e ospitalità...

Vuoi parlare subito con me? Scegli come!

Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!